Menù

Nuoto Controcorrente

Cos’è e come funziona il nuoto contro corrente ?
Con una o più pompe, specificatamente studiate per quest’utilizzo, all’interno della vasca si genera un getto che va a premere con forza sulla massa d’acqua che si trova di fronte creando una corrente di superficie.Nascondi

Nuotando contro il verso della corrente, questa vanifica lo sforzo per avanzare spingendo indietro il nuotatore, siccome la potenza della corrente diminuisce man mano che ci si allontana dagli ugelli, la contrapposizione di forze (corrente-nuoto) ha un punto di parità a una distanza più o meno grande dall’uscita degli ugelli: nuotando in quest’area si rimane praticamente immobili e, calando o aumentando la spinta, il nuotatore varia la posizione del punto di parità delle forze, ovvero, se nuota con voga si avvicina agli ugelli fino a trovare una corrente sufficientemente forte per respingerlo, al contrario, se diminuisce arretra e si assesta ove la corrente è più debole. Sulla base di questo principio è stata sviluppata questa vasca che, con calcoli adeguati sulla potenza necessaria, sul tipo di pompa e sui getti, permette di nuotare praticamente all’infinito, in uno spazio di 5 metri di lunghezza, a nuotatori dalle caratteristiche più svariate.

Torna su